Kublai ViaggiKublai Viaggi

Guida Viaggio Australia

australia_a
  • Australia
  • Sidney
  • 7.692 km²
  • 19°C
  • Dollari Aust.
  • Inglese
  • 23.13 milioni

 
L'Australia, ufficialmente il Commonwealth dell'Australia, è il sesto Paese del mondo per estensione, il più grande dell'Oceania e dell'intera Australasia. La sua capitale è Canberra, mentre la città più popolata è Sydney

INFORMAZIONI GENERALI

Quando si pensa all'Australia, quasi tutti hanno subito in mente l'Opera House di Sydney o Uluru, la montagna sacra agli aborigeni che fino a non molto tempo fa era nota come Ayers Rock. Tuttavia queste famose icone non rendono giustizia alla ricchezza di tesori naturali e alla diversità culturale dell'Australia, un paese che offre un'infinita gamma di esperienze di viaggio che spazia dai paesaggi selvaggi e desolati dell'outback allo spettacolo della Grande Barriera, dall'atmosfera cosmopolita di Sydney ad alcune delle più belle spiagge del mondo. L'Australia è un paese immenso e se pensate di assistere a uno spettacolo d'opera a Sydney una sera e di incontrare Crocodile Dundee la sera dopo dovete rivedere i vostri piani e le vostre nozioni di geografia. L'enorme vastità e gli attriti fra le antiche tradizioni aborigene e la cultura del Nuovo Mondo hanno plasmato il carattere di questo paese.

Visti e dogana DOCUMENTI

Ai cittadini italiani, così come ai visitatori di molte altre nazionalità, è richiesto il visto turistico 'elettronico' (ETA) per poter entrare in Australia; potete richiedere questo visto presso le agenzie di viaggio o le compagnie aeree. Il passaporto dovrà avere una validità residua di almeno sei mesi. Facciamo presente ai cittadini italiani che non possono presentarsi alla sede dell'Ambasciata australiana a Roma (Via Antonio Bosio 5, 00161 Roma) senza aver preventivamente fissato un appuntamento. Le disposizioni riguardanti i visti e i moduli elettronici per richiederli online sono disponibili sul sito dell'ambasciata www.italy.embassy.gov.au; per chiarire eventuali dubbi si può inviare un fax allo tel. 06 8527 2400, oppure una email a visas-rome@dfat.gov.au.

Quando andare e clima

Tutti i periodi sono ugualmente buoni per visitare l'Australia. In estate (da dicembre a febbraio) fa molto caldo quasi ovunque, tranne che in Tasmania. Negli stati del sud questo è un periodo ottimo per la vita di spiaggia, ma occorre fare molta attenzione ai rischi del sole. Nel nord questa è la stagione delle piogge: il clima è molto umido e il mare pullula di meduse giganti (box jellyfish). Da giugno ad agosto il clima diventa più fresco. È un buon periodo per visitare il Queensland o l'outback. Se amate lo sci questo è il momento adatto per raggiungere i nevai del Victoria e del North South Wales. Nel complesso le scelte migliori sono la primavera e l'autunno perché il clima è mite quasi ovunque. In primavera l'outback si riempie di fiori mentre l'autunno è molto bello soprattutto a Canberra e nelle Victorian Alps. Se volete evitare il traffico e la ressa, non arrivate in Australia nel periodo di Pasqua.

Come arrivare

Quasi tutti i turisti arrivano in Australia in aereo. I principali aeroporti internazionali si trovano a Sydney (Kingsford Smith; codice SYD; 02-9667 9111; www.sydneyairport.com.au), Melbourne (Tullamarine; codice MEL; 03-9297 1600; www.melbourne-airport.com.au) e Brisbane (codice BNE; 07-3406 3190; www.brisbaneairport.com.au), seguiti da Perth (codice PER; 08-9478 8888; www.perthairport.net.au), Adelaide (codice ADL; 08-8308 9211; www.aal.com.au), Darwin (codice DRW; 08-8920 1811; www.ntapl.com.au) e Cairns (codice CNS; 07-4052 9703; www.cairnsport.com.au/airport). I collegamenti con l'Asia, l'Europa e gli Stati Uniti sono gestiti da numerose compagnie, quindi i prezzi variano, ma la lontananza dell'Australia dal resto del mondo fa sì che i voli rimangano comunque piuttosto costosi, oltre che lunghi. L'attuale apprezzamento internazionale per l'Australia rende difficile in molti casi trovare un volo che non sia già prenotato: conviene programmare il viaggio con molto anticipo. Da paesi come la Papua Nuova Guinea, l'Indonesia e alcune delle isole del Pacifico è possibile (ma di certo né facile né sicuro) raggiungere l'Australia via mare chiedendo un passaggio ad una nave o diventando membro di un equipaggio - informatevi in giro nei porti e nei circoli dedicati alla navigazione.

Trasporti locali

L'Australia è tanto vasta (e tanto vuota, in certe regioni) che circa l'80% dei viaggi su lunga distanza con i trasporti pubblici si effettuano per via aerea. Quantas (13 13 13; www.qantas.com.au) è la compagnia nazionale principale nel settore dei voli interni, insieme alla sua affiliata low cost, Jetstar (13 15 38; www.jetstar.com.au). Un'altra aerolinea molto competitiva che vola in tutto il paese è Virgin Blue (13 67 89; www.virginblue.com.au). Pochi pagano la tariffa piena per i voli nazionali poiché le compagnie aeree offrono un'ampia gamma di facilitazioni, tra cui sconti occasionali e pass aerei. In Australia ci sono anche molti piccoli operatori che gestiscono i collegamenti regionali; in diverse aree, come le isole più remote, costituiscono l'unico mezzo di trasporto. Molte di queste compagnie sono affiliate o partner commerciali di Qantas. Ci sono diverse compagnie di autobus a lunga percorrenza ma un unico servizio che si possa considerare realmente nazionale, quello della Greyhound Australia (13 14 99; www.greyhound.com.au). Gli autobus sono confortevoli e dotati di aria condizionata, bagni e televisione, ma se effettuate spostamenti tra le città principali preparatevi a un lungo viaggio. Potete anche scegliere di visitare parti dell'Australia a bordo di autobus più economici come parte di tour organizzati, che a volte durano più giorni. Tra le compagnie che offrono questo tipo di servizi vi segnaliamo Adventure Tours Australia (1300 654 604; www.adventuretours.com.au), Autopia Tours (1800 000 507; www.autopiatours.com.au), Easyrider Backpacker Tours (1300 308 477; www.easyridertours.com.au), Groovy Grape Getaways Australia (1800 661 177, 08-8371 4000; www.groovygrape.com.au), Nullarbor Traveller (08-8390 3297; www.the-traveller.com.au), Oz Experience (1300 300 028; www.ozexperience.com), Wayward Bus Touring Company (1800 882 823; www.waywardbus.com.au) e Wild-Life Tours (1300 661 730; www.wildlifetours.com.au). Sono pochi i turisti che fanno lunghi viaggi in treno, perché di solito questo è il sistema più lento di trasporto via terra e resta, in proporzione, costoso. I tre servizi interstatali principali - ovvero l'Indian Pacific tra Sydney e Perth, l'Overland tra Melbourne e Adelaide e il Ghan tra Adelaide e Darwin - sono gestiti dalla Great Southern Railways (13 21 47; www.gsr.com.au). Molti turisti si uniscono in gruppi e noleggiano o acquistano un autoveicolo (far arrivare il vostro veicolo in Australia è molto costoso). Questo può essere un modo economico di viaggiare per l'Australia, ammesso che non si incorra in troppi guasti meccanici. Nel paese sono presente tutte le grandi agenzie internazionali di autonoleggio; se cercate delle tariffe un po'più basse potete rivolgervi a quelle locali, ma ricordatevi di controllare che il contratto preveda chilometri illimitati, in modo da potervi spostare senza costrizioni. La Highway 1 circumnaviga il continente, restando vicina alla costa per buona parte del percorso. Fate attenzione ai mostruosi autotreni (camion con rimorchi multipli) sulle strade di campagna; naturalmente è saggio dare la precedenza a qualunque veicolo più grande del vostro. L'acqua di certo non manca in Australia, ma a meno che non siate abbastanza fortunati da riuscire a trovare un passaggio su uno yacht, non è assolutamente un modo fattibile di spostarsi nel paese. L'unico servizio regolare che trasporta passeggeri è gestito da TT-Line (1800 634 906; www.spiritoftasmania.com.au), che con i suoi due traghetti fa la spola tra Devonport e Melbourne. L'Australia ha molto da offrire ai ciclisti; per informazioni potete rivolgervi all'associazione nazionale per il ciclismo, la Bicycle Federation of Australia (02-6249 6761; www.bfa.asn.au). La sensibilità nei confronti dei viaggiatori diversamente abili è molto alta. Prima di organizzare il viaggio contattate la compagnia aerea con cui volerete e una volta in Australia le compagnie che si occupano di servizi di trasporto interno in genere sono in grado di fornire informazioni utili

australia_b

COSA VEDERE IN AUSTRALIA

L’Australia è il sogno di molti, evoca immediatamente immagini di spazi aperti e natura selvaggia, ma anche di metropoli moderne affacciate sull’oceano, dove si fa surf a tutte le ore. L’isola più grande del mondo, o il continente più piccolo, è anche la regina dei contrasti: in Australia si trovano le specie animali più curiose (e coccolose) come i canguri, i koala e i wombati; ma anche i serpenti, le meduse e i ragni più velenosi sulla faccia della terra. Se siete in cerca di adrenalina preparatevi a nuotare con gli squali a Ningaloo Reef, o con i delfini a Monkey Mia: le possibilità sono infinite! Se volete sentirvi dei veri pionieri salite sul Ghan e attraversare il paese da Darwin a Adelaide, con il treno che parte color argento e arriva color oro, coperto di sabbia: fate tappa a Coober Pedy, la città scavata nella roccia dai cercatori di opali. La natura spazia dalle foreste pluviali del Queensland alle alture indaco delle Blue Mountains; dalle spiagge dei surfisti della Gold Coast a quelle deserte dell’Ovest, fino alle distese dell’Outback, dove il deserto è una distesa rosso fuoco. Descrivere tutte le meraviglie dell’Australia è impossibile, chi c’è stato lo sa: una volta sola non basta. L’Australia, come ogni diamante che si rispetti, è per sempre. Per portarci in giro alla scopert delle bellezze dell'Australia abbiamo scelto Elisa, blogger meravigliosa di Elisa Chisana Hoshi. Ci ha consigliato 10 Posti da vedere in Australia, e una piccola perla da aggiungere al vostro itinerario, se avrete tempo. Che dire? Allacciate la cintura, si parte!

  1. Great Barrier Reef, Queensland

Al largo di Cairns, nel Queensland del Nord, c’è la Great Barrier Reef, una delle barriere coralline più estese del pianeta, così grande che si vede anche dallo spazio! È più lunga della Grande Muraglia Cinese, e altrettanto spettacolare. In un oceano turchese, tra atolli deserti e isolotti colonizzati da migliaia di uccelli, la grande barriera corallina incanta con i suoi colori. Sulle sue pareti un caleidoscopio di pesci, delfini, squali, meduse fosforescenti, mante e tartarughe. Amanti delle immersioni subacquee e dello snorkeling, questo è il posto per voi!

  1. Whitsundays Islands, Queensland

Nessuna foto e nessuna descrizione, per quanto fedele, potrà prepararvi alla meraviglia delle Whitsundays Islands, le 74 splendide isole tuffate nel Mar dei Coralli. Qui si naviga tra lingue di sabbia bianchissima e innumerevoli sfumature di blu, cristallo e turchese. Non ci sono correnti, né risacche pericolose: le acque delle Whitsundays sembrano davvero fatte per essere esplorate in barca a vela. Tra le numerose spiagge e insenature, Whitehaven Beach spicca per le sue trasparenze e per la sua sabbia bianchissima: welcome to Paradise!

  1. Daintree Rainforest, Queensland

La stagione umida, che qui coincide con l’inverno, è il momento ideale per immergersi nella Daintree Rainforest, la rigogliosa foresta pluviale. Tra felci purpuree, liane, mangrovie e orchidee, si aggirano curiosi animali nativi come i flying foxes – pipistrelli giganti – l’irascibile casuario – coloratissimo pennuto a metà tra un emu e un pavone – oltre a farfalle e pappagalli variopinti. Un giro in barca sul fiume Daintree e incontrerete anche gli alligatori di Mr. Crocodile Dundee! La Tasmania ricorda la Nuova Zelanda per il suo clima fresco, le sue foreste e i suoi grandi parchi naturali. Tra questi spicca il favoloso Freycinet National Park, cui si accede da una stradina tortuosa tra eucalipti e alberi della gomma. Nella Friendly Beaches Reserve si campeggia sotto le stelle, prima di raggiungere le vette del Mount Amos: da qui si abbraccia una vista senza pari su Wineglass Bay, una curva perfetta di sabbia fine e bianchissima. Tuffo al cuore!

  1. Great Ocean Road & Twelve Apostles, Victoria

La mitica B100, o Great Ocean Road, è una delle strade costiere più lunghe e panoramiche al mondo. A circa 100 chilometri a sud di Melbourne, è perfetta se avete voglia di un vero road trip per macinare chilometri con camper e tavole da surf al seguito. In quasi 250 chilometri troverete spiagge e calette magnifiche, scogliere, archi di pietra e faraglioni a picco sul mare. Al Port Campbell National Park preparate la macchina fotografica: vi aspettano i Twelve Apostles, maestoso gruppo di falesie calcaree scolpite dalla forza dell’oceano.

  1. Kangaroo Island, South Australia

Si chiama Kangaroo Island ma qui non ci sono soltanto i canguri: tra foche e pinguini, l’isola è un enorme parco naturale a cielo aperto, un tesoro puro e incontaminato. Siamo a circa duecento chilometri a sud di Adelaide, ma sembrano anni luce: la vita scorre tranquilla tra vigne e promontori a picco sul mare, falesie e costiere frastagliate, baie e spiagge immense. Nel Flinder Chase National Park potrete incontrare i koala nel loro habitat naturale, mentre a Vivonne Bay potrete fare surf tra i leoni marini che sonnecchiano sulla spiaggia!

  1. The Pinnacles, Western Australia

Il paesaggio del selvaggio West Australiano è una miniera di sorprese: una di queste si trova nel cuore del Nambung National Park, uno scenario che ha qualcosa di onirico. I Pinnacles, una foresta di pinnacoli di pietra calcarea, sembrano tanti alberi di pietra gialla, ma in realtà sono fossili oceanici emersi più di 30000 anni fa. I Ranger locali vi racconteranno le leggende legate a questi affascinanti pilastri, attorno ai quali, con un po’ di fortuna e dopo il tramonto, potrete vedere aggirarsi emù e cuccioli di canguro.

  1. The Bungle Bungle Range, Western Australia

Sorvolare sui Bungle Bungle è un’emozione che non si dimentica facilmente: le “montagne tigrate” assomigliano a fantomatiche creature ancestrali, sbucate da chissà dove nel bel mezzo dell’outback. Trecento metri di vertigine tra canyon, voragini e goleaffrescate dalle pitture rupestri degli aborigeni. Gran parte della zona non è accessibile in auto, né a piedi: l’unico modo per ammirare questi giganti è dall’alto di un aereo o di un elicottero. Effetto-wow assicurato!

  1. Kakadu National Park, Northern Territory

Il Kakadu è il parco nazionale più grande d’Australia, con quasi ventimila chilometri quadrati: quanto il Kenya, per intenderci! Non basterebbe una settimana per esplorarlo tutto, data anche l’impressionante biodiversità della sua fauna e flora. Tra billabong e cascate, canyon e gole rocciose si trovano anche le straordinarie pitture rupestri aborigene, che ripercorrono la storia degli antenati dalla notte dei tempi. La volta celeste si ammira come da pochi altri luoghi: senza luci artificiali nel raggio di migliaia di chilometri, la via lattea brilla in tutta la sua interezza.

  1. Uluru Ayers Rock, Northern Territory

L’Ayers Rock non ha bisogno di presentazioni: la maestosa rocca di pietra è il simbolo dell’Australia, e richiama ogni giorno migliaia di turisti, continuando ad emozionare. Del resto, Uluru è da sempre un importante luogo sacro per gli aborigeni. Di pomeriggio la rocca si colora di arancione, poi di rosso, infine di marrone al tramonto: quando piove si formano tanti piccoli fiumi che scorrono lungo i quasi novecento metri d’altezza di Uluru. Uno spettacolo anche all'alba, quando i primi raggi del giorno ne disegnano l’immensa silhouette.

  1. Sydney, New South Wales

Sydney è una delle metropoli più elettrizzanti del mondo: una città multietnica, con uno stile e un’anima unici, dove nei parchi non ci sono gli scoiattoli ma gli opossum, e ogni mattina si fa jogging con vista sull’Harbour Bridge e sulla scintillante Opera House. I fuochi d’artificio di fine anno, visti dalla sua baia, sono davvero eccezionali. Bondi Beach, la più grande spiaggia cittadina, è un inarrivabile tempio di bar, ristorantini e beach lifestyle. No worries, mate!

australia_c

AUSTRALIA NIGHT LIFE

La vita notturna di Sydney non ha eguali in tutta l'Australia. Grandi Disco club e piccole discoteche per intenditori, lounge bar, pub e una fervente vita culturale rendono la città un'inesauribile miniera di attrazioni. Le località più “battute” e ricche di locali sono Darling Harbour, Kings Cross e Darlinghurst. Per aggiornarsi su tutti gli eventi settimanali basta consultare la guida “Metro” o “What's on in Sydney”, distribuita gratuitamente. Arq 16 Flinders Street, Darlinghurst Tel. (02) 9380 8700 Siamo a Darlinghurst, la zona più vivace per la nighlife di Sydney. L'ARQ è uno stiloso locale a due piani ricco di attrattive per una clientela gay ed etero. Scateniamoci sull'enorme “Arena”, la grande pista da ballo del piano superiore, o riserviamoci un esclusivo tavolo nella zona VIP. Civic Hotel 388 Pitt Street, city centre Tel. (02) 9380 8700 Quest'elegante edificio Art Deco ospita un bar e un teatro, ma a notte fonda si trasforma in una vivacissima discoteca. E per sorseggiare un drink, godiamoci la splendida terrazza panoramica. Yu 171 Victoria Street, Kings Cross I migliori DJ australiani ed internazionali animano le serate del YU, con djset a base di funky, classic disco ed elettronica. Elegante e stilish l'ambientazione, dopo il restyling del 2006. Tank 3 Bridge Lane, Sydney NSW Tel. (02) 9251-9933 Uno dei locali più cool di Sydney, aperto dal 2001, è tra le mete predilette dei clubbers australiani. Elegante, sofisticato, sorprendente per gli spettacolari giochi di luce, il Tank si sviluppa su diversi livelli, con dancefloor, lounge privata e VIP area. Il Sound System del Tank non ha eguali in tutta la città.

Gas Night Club e Boheme Lounge 467-477 Pitt Street Tel. (02) 9211 3088 Piu' di un'istituzione per i clubbers di Sydney, il Gas è il locale giusto per ballare Trance, Hard House, House classica ed Hip Hop. Molti eventi sono organizzati in partnership con il vicino Bohem Lounge, elegante ristorante/caffè. Il locale può contenere quasi 1000 persone

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com