BARCELLONA cosa vedere: le 10 attrazioni più importanti

Le meraviglie di Gaudì e Picasso, Parc Guell, las Ramblas, il Barrio Gotico, la Boqueria… 10 cose da vedere a Barcellona, città meravigliosa della Spagna, scelte da Skyscanner a Cornetto!

Un week-end a Barcellona? Magari in occasione del Primavera Sound? Se avete in mente una fuga all’insegna del divertimento, dell’arte e della buona cucina (annaffiata da litri di cerveza), questa è la città che fa per voi! Barcellona è belle spiagge, movida, un’offerta artistica e culturale unica al mondo, e ottimo cibo! I nostri vicini spagnoli sanno come godersi la vita, e ogni momento dell’anno è buono per visitare una delle loro perle più belle. Perdetevi per le strade affollate de Las Ramblas, concedetevi una sosta nelle piazze assolate di questa calda metropoli e restate senza fiato di fronte alle magie architettoniche di Gaudi. Qualunque siano le vostre passioni (vogliamo parlare di Messi e del Barca?), la magica Barcellona le soddisferà una per una!

1. SAGRADA FAMILIA

Definirla una chiesa è certamente riduttivo. Progettata dal genio visionario di Gaudi più di un secolo fa e ancora da completare, questa opera d’arte in pieno centro città trasporta chi la visita in un mondo da fiaba, fatto di guglie e colonne che sembrano disegnate, volte altissime, sculture fantastiche e, non ultima, una vista stupenda dalla cima delle sue torri. Chi ha detto che la fantasia non si trasforma in realtà?!

2. LA RAMBLAS

Uno dei viali più famosi del mondo, punto di riferimento per ogni viaggio a Barcellona, si estende per più di un chilometro da Plaça de Catalunya al monumento di Cristoforo Colombo quasi sul mare. Tutta pedonale e tutta da amare, con i suoi innumerevoli e fantastici artisti di strada, i banchi di fiori, i mosaici di Mirò incastonati per terra e la animatissima movida notturna. Percorretela avanti e indietro e sarà sempre diversa!

3. PARC GÜELL

Appoggiato sulla collina del quartiere di Gracia, questo parco è un altro pezzo del_ meraviglioso mondo che Antoni Gaudi ha regalato alla sua città del cuore_. Tanto verde e molti angoli perfetti per rilassarsi, ma anche innumerevoli attrazioni: case con tetti arrotolati verso il cielo, statue di animali coloratissimi, porticati a forma di onde marine e una terrazza da cui si vede fino al mare. Andateci al tramonto: innamoramento assicurato!

4. CASA MILÀ (LA PEDRERA)

Camminare per il centro di Barcellona significa passeggiare tutto il tempo con la bocca spalancata, considerando la quantità di perle architettoniche che costellano le sue vie. Una delle più belle è sicuramente La Pedrera (cioè “la cava”), edificio progettato dal solito estro pazzo di Gaudi: se già la facciata vi sembrerà meravigliosa, aspettate di vedere gli interni e tenetevi un bel po’ di emozione per il tetto. E no, purtroppo non ci potrete dormire dentro!

5. MUSEU PICASSO

Si dice che Picasso, nonostante fosse di Malaga, considerasse Barcellona la sua città adottiva. Non stupisce quindi che la più grande collezione di opere di questo artista si trovi proprio qui, in un bellissimo complesso di edifici medievali nel cuore del quartiere La Ribera, a due passi da le Ramblas. Dedicateci un pomeriggio, fate tante foto, riempitevi gli occhi con i capolavori del Pablo nazionale.

6. FONDAZIONE MIRÒ

Joan Mirò invece era 100% catalano, nato e cresciuto tra i vicoli del Barrio Gotico. La fondazione che ospita le sue opere, nonché mostre temporanee dedicate all’arte contemporanea internazionale, è un grande edificio bianco progettato appositamente per lui sulla collina di Montjuïc. Un altro luogo incantato, perfetto per perdersi (e ritrovarsi) tra un disegno e una siesta nel giardino alberato.

7. IL BARRIO GOTICO

Il vero cuore pulsante di Barcellona, un labirinto di vicoli, piazzette e palazzi ideali per passeggiare senza meta e senza cartina alla mano. Godetevi il fresco nella stupenda Cattedrale di Santa Eulalia, prendete un caffé nella vivace Plaza Real, fate un po’ di shopping in Calle Portal de l’Angel. E, se dopo tutto questo vi sentite ancora avventurosi, potete sconfinare nel Raval, il quartiere multietnico che vi farà dimenticare una volta per tutte la strada per tornare a casa.

8. FONTANA MAGICA DI MONTJUÏC

Che capitiate a Barcellona d’estate o d’inverno, in settimana o nel weekend, non perdetevi lo spettacolo di musica e luci colorate offerto da questa (è proprio il caso di dirlo) magica fontana situata sulla collina della città. Il nostro consiglio è di andarci con il buio: alla vista dei giochi d’acqua luminosi, che riempiono il cielo al ritmo di epiche colonne sonore, è impossibile non emozionarsi come bambini il giorno di Natale.

9. LA BOQUERIA

Non chiamatelo mercato. La Boqueria è un paradiso, o meglio, il paradiso dei food lovers di tutto il mondo! I suoi banchi multicolore sono un richiamo a cui non poter resistere. Potrete trovare dai frutti esotici freschissimi alle tapas fumanti della cucina locale, dal pescato del giorno, alle spezie profumate. Insomma una festa dei sensi (e soprattutto del palato!) dove ogni esposizione è curata ad arte: preparatevi ad un’esperienza indimenticabile, e buon appetito!

10. PALAU DE LA MÚSICA CATALANA

Vale la pena inserire nel programma del vostro viaggio a Barcellona una visita a questo meraviglioso edificio modernista o, ancora meglio, andare ad ascoltare un concerto nella sua sala mozzafiato. Gli arabeschi, le statue e le vetrate colorate sono una cornice eccezionale e unica al mondo, e non serve essere esperti di opera per godersi uno spettacolo davvero indimenticabile!